Seleziona una pagina

Michele Sesta

Ho conosciuto Paolo Vegas a Londra, alla Galleria Contini Art Uk, in occasione di uno dei tanti bellissimi vernissage organizzati, sempre con suprema maestria, dai miei carissimi amici Cristian Contini e Fulvio Granocchia. L’innata giovialità di Paolo e la sua predisposizione ai rapporti interpersonali, sono stati il carburante per la nascita di una sincera amicizia che con questa mostra desidero in un certo qual modo celebrare. Mi ha molto entusiasmato l’idea di creare una partnership tra due meravigliose Gallerie che, pur avendo mission diverse, condividono il desiderio di avvalersi di collaboratori non solo capaci, ma anche animati da un atteggiamento positivo nei confronti della vita.
Da italo-britannico, sono molto orgoglioso di aver potuto dare il mio contributo a questa iniziativa che coinvolge i due paesi da cui provengo e ai quali sono egualmente e profondamente legato.

Michele Sesta

I met Paolo Vegas in London, at the Contini Art Uk Gallery, during one of those stunning vernissage that my dearest friends Cristian Contini and Fulvio Granocchia are always able to organize, with supreme mastery. Paolo’s inner joviality and his natural talent for interpersonal relationships fuelled the birth of the deep friendship that, somehow, I wish to honour with this exhibition. Furthermore, I really enjoyed the idea to create a link between two wonderful Galleries: they certainly have two different missions, but they do share the desire to work with collaborators who are not only capable people but also motivated by a true positive attitude towards life.
Given my Anglo-Italian roots, I am very proud to have been able to offer my contribution to this venture, involving the two countries I belong to, and to which I am equally and deeply fond.

Michele Sesta